Rittal, Atos e Siemens insieme per le iniziative Edge Data Center e IoT – Industria Italiana

Rittal, Atos e Siemens insieme per le iniziative Edge Data Center e IoT – Industria Italiana

La partnership strategica globale tra le tre aziende è focalizzata sulle applicazioni di Internet of Things nelle smart industries con un elevato carico di dati in tempo reale

Rittal ha stretto una partnership strategica globale con Atos e Siemens. L’obiettivo comune è lo sviluppo di soluzioni intelligenti di Edge Data Center per Smart Industry, Smart City, Smart Retail, energy & utility e per il settore pubblico. Il nuovo “Intelligent Edge Data Center” (Iedc) è una soluzione data center completamente configurabile che consente alle aziende di elaborare i dati IoT in tempo reale. La soluzione include MindSphere, la piattaforma per l’IoT aperta e basata sul cloud Siemens, oltre ai nuovi BullSequana Edge Computing Server, BullSequana SServer e Codex Cloud Industrial Supervision (Cis) di Atos.

Utilizzando la sofisticata soluzione di elaborazione e analisi dei dati, le aziende possono ottimizzare in modo significativo l’intero processo di creazione del valore. L’infrastruttura Ot (Operational Technology) è stata sviluppata da Rittal e progettata come Edge Data Center. Il vantaggio è la possibilità di implementarla direttamente nel punto di origine dei dati, consentendo l‘elaborazione dei dati in tempo reale consentendo una più rapida analisi dei flussi dati e una migliore gestione dei processi di automazione. Sul fronte delle infrastrutture It, Atos e Siemens forniscono soluzioni software per applicazioni IoT e soluzioni Edge a supporto dell’acquisizione e analisi dei dati.

«L’implementazione della trasformazione digitale richiede conoscenze approfondite in settori molto diversi – ha commentato Andreas Keiger, Responsabile It Global Business Unit di Rittal – Solo un team di aziende leader nelle rispettive tecnologie può sviluppare un Edge Data Center davvero intelligente e plug-and-play che consenta una rapida implementazione di nuove infrastrutture It».

Soluzione per l‘Edge Computing

La soluzione Iedc (Intelligent Edge Data Center) è disponibile in varie classi di potenza: dal singolo rack fino ai potenti e scalabili Data Center Container. Iedc è la soluzione ideale per le aziende che hanno compiuto un passo deciso verso la digitalizzazione e che desiderano elaborare grandi quantità di dati in tempo reale, ad esempio in un ambiente di produzione intelligente (Industria 4.0). Ulteriori esempi di applicazioni vanno dalla vendita al dettaglio digitalizzata (Smart Retail) alla sanità digitalizzata (Smart Healthcare), senza trascurare le applicazioni per Smart City o l’espansione della rete di telefonia mobile 5G. In quest’ultimo caso un Iedc può eseguire l’elaborazione dei dati direttamente sul ripetitore per telefonia mobile.

«Le aziende e interi settori industriali si trovano oggi ad affrontare una rivoluzione digitale per effetto della crescita esponenziale del volume di dati e della sua eterogeneità e complessità – ha affermato Bertrand Delatte, Head of Data Center Solutions Europe di Siemens – Una crescita economica e aziendale sostenibile sarà garantita solo a chi dispone di infrastrutture Smart Edge che consentono l’elaborazione dei dati direttamente nel punto di origine come estensione di una infrastruttura cloud».

La soluzione Iedc nel dettaglio

Iedc è una soluzione sicura, perfettamente standardizzata e industrializzata. Può operare in modo autonomo in ambienti esterni ai data center senza la necessità di un locale protetto o di una centrale It con personale dedicato on-site. La soluzione è un sistema compatibile Siemens MindSphere (un sistema operativo IoT di Siemens) in grado di eseguire applicazioni IoT sia cloud-based che on-premise. L’architettura MindSphere supporta implementazioni basate su cloud o locali.

L’Iedc è equipaggiato con il server embedded BullSequana Edge per Computer Vision e IoT Datalake di Atos. Il software Atos Codex Cis è la spina dorsale IoT del sistema e consente tra l‘altro di collegare in rete diversi sensori all’interno di uno Iedc. Questo può essere a sua volta collegato ad altri Edge Data Center per formare una rete. Risulta così possibile introdurre in azienda applicazioni nuove e ottimizzate in modo graduale. I dati rilevanti di ogni nodo di rete sono disponibili al più alto livello sulle dashboard e sono disponibili per funzioni di monitoraggio, controllo e ottimizzazione basate sull’analisi profonda dei dati.

«L‘Intelligent Edge Data Center, sviluppato in collaborazione con Rittal e Siemens, fa parte della strategia di Atos Edge di elaborare grandi e sempre più complessi flussi di dati vicino al loro punto di origine – ha dichiarato Emmanuel Le Roux, Senior Vice President Big Data Platforms di Atos – fabbriche, commercio al dettaglio, aeroporti e ospedali. Combinando l’hardware e il software IT sviluppato da Atos e Siemens con l’infrastruttura OT di Rittal, possiamo offrire al cliente una soluzione di grande successo per accelerare e aumentare l’efficienza dell’analisi dei dati dell’Internet of Things».