La gestione degli aeroporti è connessa con l’IoT di Arrow – ictBusiness

La gestione degli aeroporti è connessa con l’IoT di Arrow – ictBusiness

Sensori e gateway di Smart Airport Asset Management si interfacciano con le piattaforme Watson e Maximo di Ibm per consentire agli operatori degli scali di programmare al meglio la manutenzione.

Pubblicato il 16 maggio 2019 da Redazione

L’Internet delle cose siglato Arrow Electronics entra negli aeroporti. L’azienda ha svelato la soluzione Smart Airport Asset Management, realizzata in collaborazione con Ibm, permette agli operatori di migliorare l’efficienza di scale e tappeti mobili, sistemi di smistamento bagagli e distributori di acqua potabile. La piattaforma è basata su sensori e gateway progettati e forniti da Arrow, connessi alla piattaforma IoT Watson di Ibm. Anche la componente software, Maximo Enterprise Asset Management, è sviluppata da Big Blue. Smart Airport Asset Management acquisisce i dati di temperatura, vibrazione e livello del fluido del motore, oltre a quelli delle parti in movimento delle scale mobili, dei tappeti mobili e dei sistemi di smistamento dei bagagli.

Inoltre, i sensori applicati ai distributori di acqua potabile rilevano i gradi, l’apertura/chiusura delle porte, il flusso e le perdite per verificarne il corretto funzionamento. I dati vengono acquisiti dai componenti IoT connessi ai gateway wireless e inviati alla piattaforma di Ibm. Maximo crea un processo di gestione degli asset più efficiente, utilizzando le informazioni per gestire i flussi di lavoro e l’allocazione delle risorse.

Consente inoltre di valutare in modo analitico lo stato di salute degli asset per la manutenzione programmata e per gli interventi straordinari. La soluzione Smart Airport Asset Management è offerta da Arrow tramite i propri partner commerciali e anche direttamente da Ibm.